Home page



  • Campus ITI E. Majorana Grugliasco

  • Auditorium ITI E. Majorana Grugliasco - per prenotazioni visita il sito www.itismajo.gov.it/audiovisivi

  • Auditorium ITI E. Majorana Grugliasco - per prenotazioni visita il sito www.itismajo.gov.it/audiovisivi

  • Campus ITI E. Majorana Grugliasco - campo da calcio

  • Campus ITI E. Majorana Grugliasco - campo da calcio

  • Laboratorio Informatica 1

  • Laboratorio Informatica 2

  • Laboratorio Sistemi Elettronici

  • Laboratorio Telecomunicazioni

OFFERTA FORMATIVA

Elettronica ed Elettrotecnica 
Informatica e Telecomunicazioni 
Chimica, Materiali e Biotecnologie 
L’Istituto Tecnico Industriale Ettore Majorana forma periti tecnici industriali negli indirizzi di "Informatica e Telecomunicazioni", "Elettronica ed Elettrotecnica", e "Chimica, Materiali e Biotecnologie" preparandoli ad inserirsi rapidamente in realtà produttive tecnologicamente avanzate o a proseguire con successo gli studi universitari. (Per saperne di più consulta l'Offerta Formativa.)

Iscrizioni classi prime 2019-2020

ISCRIZIONE ALLA CLASSE PRIMA - ANNO SCOLASTICO 2019-2020

Le iscrizioni online per le future classi prime si apriranno il 27 dicembre 2018 per la registrazione da parte delle famiglie e dal 7 gennaio 2019 per l'inserimento della domanda fino al 31 gennaio 2019.


IL NOSTRO CODICE MECCANOGRAFICO: TOTF10000X


Si precisa che, all'interno delle domande, non va compilato il codice meccanografico della scuola di provenienza in quanto è il sistema ministeriale che provvede all'inserimento automatico.

I genitori che lo desiderano possono rivolgersi presso la segreteria per l'assistenza alle iscrizioni:

  • Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 10.30
  • Il mercoledì dalle 17.30 alle 19.00
  • Il sabato dalle 8.00 alle 12.00

Si sottolinea che il perfezionamento dell'iscrizione potrà avvenire solo dopo il conseguimento della licenza media (entro il 5 luglio 2019 come riportato sul modulo di domanda).

Accedi alla registrazione online:

Accedi al portale per le iscrizioni On-Line  
 
​​​​


Open Day 2018/19
​​​

NOTIZIE

di Nessuna informazione sulla presenzaElena Baldino
Il 21/1 arrivano nella nostra scuola 23 studenti e 8 docenti provenienti dai paesi partner del progetto Erasmus+ "Costruire uguaglianza sulla diversità" promosso dal Majorana...
di Nessuna informazione sulla presenzaElena Baldino

Il 21/1 arrivano nella nostra scuola 23 studenti e 8 docenti provenienti dai paesi partner del progetto Erasmus+ "Costruire uguaglianza sulla diversità" promosso dal Majorana al quale partecipa la classe 3A informatica.
I giovani, provenienti da Romania, Turchia e due città spagnole Sevilla e Cordoba, saranno ospitati dalle famiglie degli studenti della 3Ainf e da alcuni docenti della classe.
Il mattino sono previste attività svolte a scuola e all'esterno (presso Thales Alenia Space, Politecnico di Torino, Comune di Collegno), il pomeriggio è più dedicato alla conoscenza del nostro territorio, con visita a musei e luoghi di interesse storico e artistico (ma anche shopping!).



di Nessuna informazione sulla presenzaElena Baldino
La fine del primo periodo dell'anno scolastico coincide con l'inizio delle attività organizzate dalla scuola nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.Da lunedì 21/1 si ripete un'attività che negli...
di Nessuna informazione sulla presenzaElena Baldino

La fine del primo periodo dell'anno scolastico coincide con l'inizio delle attività organizzate dalla scuola nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.
Da lunedì 21/1 si ripete un'attività che negli anni scorsi ha sempre riscosso successo: gli studenti di alcune classi terze informatica e elettronica si recheranno presso le scuole primarie del territorio per svolgere laboratori di introduzione al coding (con Scratch) e alla robotica (con Lego Mindstorm). Nelle scuole secondarie del primo ciclo verranno svolti laboratori più avanzati per insegnare ai ragazzi lo sviluppo di app per smartphone e introdurli all'elettronica con Arduino.
Gli studenti delle classi terze del corso di Biotecnologie seguiranno alcuni corsi di formazione mentre alcuni svolgeranno un'esperienza di tirocinio breve presso enti di ricerca, associazioni sanitarie, ecc.

di Nessuna informazione sulla presenzaAngela Delicio
​Si avvisa che il giorno martedì 15 GENNAIO 2019 non sarà consentito l'utilizzo del parcheggio  di Via General Cantore per tutta la giornata al fine di  consentire lo svolgimento...
di Nessuna informazione sulla presenzaAngela Delicio

Si avvisa che il giorno martedì 15 GENNAIO 2019 non sarà consentito l'utilizzo del parcheggio  di Via General Cantore per tutta la giornata al fine di  consentire lo svolgimento di lavori di manutenzione. 

di Nessuna informazione sulla presenzaVincenzo Maida
​Scarica la graduatoria da qui: Pre-iscrizioniM2-OnlineEssentials_GRADUATORIA_2018-19.pdf Gli ammessi devono scaricare il seguente Mod_Iscrizione_M2-ONLINE_ESSENTIALS_ConCalendario.pdf e perfezionare l'iscrizione entro la data di scadenza pena l'esclusione.Scadenza iscrizioni giovedi 17/01/2019 ore 12.00Dopo tale data eventuali...
di Nessuna informazione sulla presenzaVincenzo Maida

Scarica la graduatoria da qui: Pre-iscrizioniM2-OnlineEssentials_GRADUATORIA_2018-19.pdfPre-iscrizioniM2-OnlineEssentials_GRADUATORIA_2018-19.pdf

Gli ammessi devono scaricare il seguente Mod_Iscrizione_M2-ONLINE_ESSENTIALS_ConCalendario.pdfMod_Iscrizione_M2-ONLINE_ESSENTIALS_ConCalendario.pdf e perfezionare l'iscrizione entro la data di scadenza pena l'esclusione.

Scadenza iscrizioni giovedi 17/01/2019 ore 12.00

Dopo tale data eventuali defezioni verranno integrate attingendo dalla graduatoria degli esclusi.​
di Nessuna informazione sulla presenzaVincenzo Maida
​Sono aperte le pre-iscrizioni al corso in oggetto. Gli interessati devono compilare il seguente MODULO​ Gli ammessi al corso saranno invitati via e-mail a perfezionare l'iscrizione. scadenza pre-iscrizioni: 12...
di Nessuna informazione sulla presenzaVincenzo Maida

Sono aperte le pre-iscrizioni al corso in oggetto.

Gli interessati devono compilare il seguente MODULO​

Gli ammessi al corso saranno invitati via e-mail a perfezionare l'iscrizione.

scadenza pre-iscrizioni: 12 GENNAIO 2019

Contenuti: syllabus​

Costo: 20 euro interni; 25 euro esterni;

Per maggiori informazioni consultare il VOLANTINO ECDL e il form (calendario corso) 

di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia
​“Più di trecento studenti nel 2018-‘19 varcheranno per la prima volta la soglia del Majorana. Cosa fare per farli sentire a CASA, ma al contempo a SCUOLA,...
di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia

“Più di trecento studenti nel 2018-‘19 varcheranno per la prima volta la soglia del Majorana. Cosa fare per farli sentire a CASA, ma al contempo a SCUOLA, in luogo serio in cui dovranno faticare se possibile con piacere?”

Il team di progettazione dell’accoglienza, di cui faccio parte, nel giugno scorso ha costruito un percorso per gli studenti di prima sulla risposta a questo quesito. Dopo anni di  attività volte alla conoscenza reciproca di allievi e “scuola”, ci si è posti un obiettivo mirato a creare le basi per costruire un gruppo classe che apprende. Cambio di strategia dunque: ripartire dall’essenza della scuola, ossia formare degli studenti. Oltre a farli sentire “accolti” e a iniziare un percorso di inclusione di chiunque abbia problemi di varia origine (psico-fisici, scolastici, personali/familiari, sociali), i consigli di classe sono stati investiti del compito di lavorare sulle abilità di base richieste ai ragazzi.

Abbiamo ripensato ai prerequisiti che vorremmo che i ragazzi possedessero: organizzare il proprio tempo scuola, mantenere aule ed ambienti puliti, costruire un proprio metodo di studio, rispettare regole funzionali all’apprendimento, e lavorare in gruppo esercitando le abilità sociali.

La convocazione dei CdC prima dell’inizio dell’anno scolastico è stata quindi funzionale a condividere fra colleghi uno stesso modello educativo e d’azione. In quell’occasione parecchi Consigli hanno convenuto come articolare gli interventi in un arco temporale di un mese o poco più. Si è pensato a quattro settimane tematiche:

1.      La scoperta di sé e degli altri - con attività di conoscenza degli studenti, svolte in modalità collaborativa per incrementare le abilità sociali, legate al loro vissuto scolastico e ai problemi che incontrano nell’apprendere;

2.      Il metodo di studio - con attività di base come l’uso del quaderno e del libro come strumenti per studiare, gli appunti, le mappe concettuali, la comunicazione orale, la percezione spazio temporale;

3.      le regole e il loro rispetto - con presentazione e condivisione del regolamento d’istituto, valorizzazione di incarichi individuali e leadership condivisa, e attività riguardanti la pulizia delle aule e la raccolta differenziata, l’incolumità fisica e la sicurezza legata a un uso corretto e consapevole della rete, nonché l’inclusione;

4.      le capacità relazionali e le abilità sociali propedeutiche alla capacità di lavoro in gruppo.

I temi prescelti sono congruenti con lo sviluppo delle competenze trasversali di cittadinanza che sono state identificate per il processo di crescita degli allievi del biennio: imparare ad imparare e collaborare.

In alcuni consigli vi è stata una positiva rispondenza dei docenti alle nuove proposte operative, con attivazione di varie unità didattiche sui temi proposti. In altri il progetto ha lasciato assai meno il segno.

In generale si può dire che gli insegnanti del triennio convengono sul fatto che servirebbe che il nostro biennio fornisse solide abilità di base agli studenti promossi in seconda, ma è evidente che la modalità di lavoro su come insegnarle e praticarle non sia ancora patrimonio condiviso e quindi nei CdC del biennio vi siano ancora divisioni su come giungere all’obiettivo. Il successo del lavoro sulle competenze dipenderà in gran parte da quanto i docenti crederanno nell’importanza dei principi educativi e del metodo d’insegnamento di contenuti e abilità ed avranno quindi la volontà e l’opportunità di condividerli. Il progetto accoglienza ovviamente è soltanto uno dei possibili strumenti. La strada è aperta.

                                                                                                                      Alberto Elia

 ​

di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia
​C’era una volta la gita Il rito iniziatico della gita un tempo arrivava, indiscusso, una volta l’anno. Si portava dietro esperienze indimenticabili: storie di amori nati o finiti, amicizie...
di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia

C’era una volta la gita

Il rito iniziatico della gita un tempo arrivava, indiscusso, una volta l’anno. Si portava dietro esperienze indimenticabili: storie di amori nati o finiti, amicizie consolidate, alleanze intessute poi tradite…un bagaglio di ricordi importanti, intrinsecamente legati agli anni della scuola.

Oggi è tutto cambiato. Molti istituti hanno definitivamente rinunciato alla gita – nel frattempo trasformatasi, solo nominalmente, in “viaggio d’istruzione” - accampando le ragioni più diverse: dall’ingovernabilità dei ragazzi, al loro disinteresse cronico, all’eccessiva responsabilità per i docenti, alle molte ore di lavoro non riconosciute e ancor meno retribuite.

In questo quadro di problemi reali, che investe tutte le realtà scolastiche italiane compresa la nostra, abbiamo tuttavia deciso di tener duro. Il Majorana insiste nel tentativo di proporre agli studenti un’esperienza potenzialmente significativa ma legata, senza equivoci, al tempo-scuola.

Un altro modo di fare didattica

La nostra prima sfida è capovolgere l’idea che molti ragazzi si son fatti della gita, pensata come opportunità di “sballo” occasionale coi compagni. Il viaggio d’istruzione, in quanto tale, deve invece diventare un prolungamento del tempo-scuola, anche se vissuto in un contesto diverso. Questo non implica affatto noia o coercizione, piuttosto dimostra quanto scoprire la realtà “fisica” di ciò che si propone a lezione - un monumento, un luogo, un ambiente - aggiunga senso e profondità al percorso educativo; anche perché, “udite udite”, può essere interessante e addirittura divertente. Insomma, la gita può davvero trasformarsi in un’occasione per ricucire il rapporto, sempre più slabbrato, degli studenti con l’istituzione scolastica e il sapere.

In quest’ottica la Commissione – che ha lavorato tenendo conto delle richieste di snellimento organizzativo – ha cercato di proporre mete solidamente ancorate ai programmi di studio delle varie classi. Inoltre, per rendere più efficace e gestibile l’attività, si è pensato di creare gruppi numericamente più contenuti, così che gli accompagnatori abbiano minori difficoltà di controllo e le esperienze di visita siano vissute con più tranquillità e concentrazione.

Nella stessa direzione muove la richiesta che ogni gruppo sia accompagnato da due docenti del Consiglio di Classe: molti fra noi sanno cosa significhi guidare studenti non propri, refrattari ad accogliere le indicazioni di “sconosciuti” che non considerano figure autorevoli. Portare in giro i propri allievi è molto più semplice, agevole e didatticamente fruttuoso.

Rafforzare il senso di comunità

L’ultima osservazione ruota intorno al senso di comunità e all’idea della scuola come luogo di “cittadinanza” attiva.

Oggi i legami tra i ragazzi – compagni ma non sempre amici - sono labili: più che in passato si devono affrontare dinamiche di branco e conseguentemente di esclusione. La gita è l’unico momento in cui è possibile lavorare sull’inclusione al di fuori delle relazioni sclerotizzate dello “spazio-classe” ma, pur sempre, all’interno della “comunità-classe”. È un osservatorio privilegiato sugli studenti che non di rado rivelano aspetti di sé nascosti o soffocati nella routine scolastica. Insomma, la gita è un’occasione per tutti: docenti e discenti. Un’opportunità per conoscersi, conoscere e capirsi. Di più e meglio.

                                                                                                          Francesca Salvadori

 ​

di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia
​La classe 3A Informatica è inserita in un progetto europeo “Erasmus+” per la mobilità studentesca. Il progetto "Costruire uguaglianza sulla diversità" intende promuovere l’internazionalizzazione della scuola intesa sia come...
di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia

La classe 3A Informatica è inserita in un progetto europeo “Erasmus+” per la mobilità studentesca. Il progetto "Costruire uguaglianza sulla diversità" intende promuovere l’internazionalizzazione della scuola intesa sia come apertura agli altri e alle altre culture, sia come propensione alla mobilità di docenti e studenti.

Le scuole partecipanti provengono da quattro paesi europei (Italia, Romania, Spagna e Turchia). Gli studenti partecipanti lavoreranno insieme su tematiche strettamente legate all'integrazione e all'inclusione che li porti a riflettere sui propri preconcetti e, tramite la conoscenza degli altri, li coinvolga in una vera e propria comunicazione interculturale.

La classe sta attualmente preparando la prima mobilità in cui il nostro Istituto, che è scuola capofila, ospiterà 25 studenti e 8 docenti stranieri. Per una settimana a fine gennaio i ragazzi lavoreranno insieme, utilizzando unicamente la lingua inglese, e saranno coinvolti in attività quali giochi di ruolo, dibattiti e testimonianze. Ci sarà naturalmente spazio per far conoscere ai nostri ospiti il nostro territorio e per divertirci insieme!

 

Sophia Danesino

 ​

di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia
​Tra vecchi e nuovi percorsi …. A tre anni dall’entrata in vigore della Legge 107, che introduceva l’obbligo per ogni studente di svolgere un numero stabilito di ore...
di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia

Tra vecchi e nuovi percorsi ….

A tre anni dall’entrata in vigore della Legge 107, che introduceva l’obbligo per ogni studente di svolgere un numero stabilito di ore di alternanza scuola lavoro nel corso del triennio, la Legge di Bilancio 2019 ne cambia l’impianto. Infatti, nell’art. 57 – razionalizzazione della spesa – si riducono di molto le ore obbligatorie (per gli Istituti Tecnici si passa da 400 a 150 ore) e si riduce di oltre la metà il relativo finanziamento alle scuole. Non si chiamerà più alternanza scuola-lavoro, ma “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”.

Il ministro Bussetti ha rilasciato molte interviste in proposito negli ultimi due mesi, affermando che i nuovi percorsi saranno «spazi innovativi e non convenzionali per “fare scuola”, occasioni per sviluppare e acquisire competenze sul campo, per comprendere i meccanismi del mondo del lavoro, spesso completamente estraneo ai ragazzi, per orientarsi nel futuro con consapevolezza e spirito critico. Saranno percorsi dove i nostri giovani potranno misurarsi con sé stessi, in un contesto diverso da quello dell’aula. Le scuole avranno più autonomia nella definizione dei progetti, per andare incontro alle esigenze dei giovani e per trovare rispondenza con i territori di riferimento. » E risponde, a chi lo accusa di aver ridotto in modo eccessivo le ore e i finanziamenti, che «nulla vieta che le scuole possano svolgere più ore del minimo indicato e potranno accedere ad altri finanziamenti come quelli PON. »

In attesa di conoscere il testo definitivo della Legge di Bilancio (già c’è stata una modifica per gli Istituti Professionali: dalla proposta iniziale di riduzione a 180 ore si è passati a 210 ore), nelle scuole i cambiamenti annunciati hanno sortito effetti diversi: c’è chi ha prontamente annullato molte delle attività che aveva messo in cantiere in questi tre anni, con spirito di restaurazione e di autoreferenzialità, chiudendo così le porte a quelle che considera ingerenze dall’esterno. Altre scuole, al contrario, continuano a operare nella direzione di offrire agli studenti i percorsi di aSL di qualità che hanno costruito in questi anni, chiedendosi, però, come potranno essere mantenuti in futuro a fronte dei tagli economici annunciati.

E al Majorana?

La nostra scuola ha una tradizione pluridecennale di contatti con enti e aziende del territorio, volti a far conoscere agli studenti il mondo del lavoro attraverso stage e progetti di collaborazione. In questi anni si è anche sempre cercato far acquisire agli studenti competenze trasversali e di cittadinanza. Infatti, sono stati organizzati seminari e workshop con esperti esterni (non vogliamo essere autoreferenziali, ben vengano interventi esterni, purché siano di qualità), abbiamo aderito a proposte progettuali provenienti sia da aziende che da associazioni, industriali e di volontariato. L’obiettivo è sempre stato quello di mettere in contatto gli studenti con varie realtà per permettere loro non solo di conoscere differenti ambiti, modalità di interazione e lavoro rispetto a quanto fatto normalmente a scuola, ma anche di far emergere i loro “talenti” (e questo termine lo ritroviamo ripetuto più volte nei progetti ai quali aderiamo).

Nel riquadro sono presentate le attività previste per quest’anno ad oggi. L’elenco di quanto fatto in passato e di quanto si vuol fare ora e in futuro sarebbe troppo lungo. Chi desidera approfondire può far riferimento al PTOF e al sito www.itismajo.it/scuolalavoro. Inoltre, può dare un’occhiata all’elenco dei tirocini e delle esperienze svolti negli ultimi due anni registrati su Scuola&Territorio di Spaggiari, dove sono memorizzati anche i dati delle decine di aziende e enti (ad oggi sono circa 275) con le quali abbiamo collaborato in questi ultimi anni.

Già, perché per poter gestire in modo ordinato e trasparente la quantità di ore di asl che svolgono gli studenti, la scuola ha acquisito due anni fa l’applicazione dedicata di Spaggiari, integrata con il registro elettronico, che ha permesso una gestione migliore sia della documentazione da produrre, sia della condivisione dei dati tra docenti, segreteria e studenti. Infatti, ogni studente ha un suo curriculum in cui sono registrate tutte le attività di alternanza svolte, con le relative ore, e le competenze acquisite.

Quest’anno ci siamo proposti di gestire meglio la documentazione dei progetti di asl, inserendoli su Scuola&Territorio nell’apposita sezione e associando ad essi le competenze che dovrebbero acquisire gli studenti che vi partecipano. Quest’ultimo punto è legato alla valutazione dell’attività di asl svolta e qui siamo ancora in una fase iniziale. Manca un sistema condiviso di valutazione delle prestazioni degli studenti coinvolti nelle attività di aSL. Nelle disposizioni di legge si rimanda al Consiglio di Classe, ma ci vogliono strumenti diversi da quelli tradizionali (verifica scritta, interrogazione, ecc.) per valutare esperienze di questo tipo, nelle quali si deve tener conto anche del giudizio espresso da una componente esterna alla scuola.

Al Majorana ci siamo anche strutturati dal punto di vista dell’organizzazione, infatti la complessa natura dell’asl richiede un gruppo di lavoro di riferimento a livello di istituto e un referente per ogni Consiglio di Classe, dal momento che è proprio in carico al CdC la gestione dei percorsi di aSL per gli studenti della classe. Dall’anno scorso questo ruolo è assegnato al Coordinatore di Classe:

L’Esame di Stato

Nel decreto “mille proroghe” approvato nel settembre scorso, si ripete anche quest’anno il rinvio al prossimo anno scolastico dell’obbligo di aver raggiunto il minimo di ore di aSL per l’ammissione all’esame. Resta confermato, però, che gli studenti dovranno iniziare il colloquio orale esponendo l’esperienza di aSL svolta con una breve relazione o un elaborato multimediale, come conferma il decreto ministeriale per l’Esame di Maturità 2019.

Elena Baldino​​​

di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia
​Prosegue anche quest’anno il rapporto ormai decennale con le istituzioni e gli enti del territorio. Nel corso di questi dieci anni, sono state tante le attività svolte...
di Nessuna informazione sulla presenzaAlberto Elia

Prosegue anche quest’anno il rapporto ormai decennale con le istituzioni e gli enti del territorio. Nel corso di questi dieci anni, sono state tante le attività svolte in collaborazione con comuni, carabinieri, polizia di stato, guardia di finanza e polizia municipale, università e città metropolitana.

Nella prima parte dell’anno scolastico in corso, in particolare sono partite le collaborazioni con il comune di Grugliasco con le seguenti iniziative: Diritti alla meta e Volontariato in città. La 3 B inf ha partecipato al progetto "Diritti alla Meta" organizzato in collaborazione con il comune di Grugliasco. Il progetto consiste nel coinvolgere due allievi della classe in un percorso di formazione e, successivamente, seguiti dagli operatori del comune, i due allievi svolgono attività con i loro compagni di classe nella modalità peer-to-peer. Gli argomenti trattati sono la legalità ed il rispetto delle regole. Il 30 novembre in sala Agorà alcuni referenti del comune di Grugliasco hanno incontrato tutti i ragazzi delle classi seconde per parlare di volontariato sul territorio. La modalità è stata quella dei banchetti dedicati alle varie attività, gli studenti sono passati  dai vari banchetti e gli operatori hanno raccontato loro in maniera sintetica le varie attività di volontariato che si possono svolgere in città.

Nell’ambito della collaborazione con città metropolitana, gli studenti della 4 C inf sono stati invitati  al seminario “STUDENTI PROTAGONISTI IN ALTERNANZA NELL’AREA METROPOLITANA DI TORINO”,  per presentare il progetto realizzato lo scorso anno per l’attività di Alternanza Scuola Lavoro in collaborazione con l’azienda AerRobotix nell’ambito del progetto Future Cup. I ragazzi hanno realizzato una serie di iniziative (App per cellulare, sito internet, video game, questionario) volte ad informare i cittadini sul problema della fioritura di piante dannose per i nostri bacini idrici ed il possibile impiego di droni acquatici per prevenirne la formazione. 

                                                                                                                                                             Eugenio Astorino​​


CIRCOLARI

  • DOCENTI
  • STUDENTI
  • PERSONALE ATA
CODICE DISCIPLINARE ATA.pdf

CERTIFICAZIONI

 

Il First Certificate in English (FCE) è una certificazione di livello intermedio-alto che dimostra l'abilità di utilizzare l'inglese scritto e parlato quotidianamente per motivi di lavoro o di studio.

 

Il Preliminary English Test (PET) rappresenta il secondo livello degli esami Cambridge in English for Speakers of Other Languages. Il PET valuta la capacità di comunicazione quotidiana nella lingua scritta e parlata

 

Cisco Networking Academy la certificazione sui dispositivi di rete più prestigiosa e qualificata.

Per informazioni contattare il Prof. Renato Rondano.

 

Patente Europea del Computer

Per informazioni inviare una e-mail all'indirizzo ecdl@itismajo.it.

 

MTA (Microsoft Technology Associated) la certificazione sulla programmazione di base più qualificata e indipendente dalle tecnologie software.

Per informazioni contattare il Prof. Ferdinando Sanpietro.

 

PHP on MySQL la certificazione open source sulla programmazione Web back-end più qualificata.

Per informazioni contattare il Prof. Ferdinando Sanpietro.

Per saperne di più consulta il volantino delle certificazioni informatiche


 

ECDL Health è un programma di certificazione sul corretto utilizzo delle tecnologie digitali nel trattamento dei dati sanitari dei pazienti.

Per informazioni contattare il Prof. Carlo Gino.

Per saperne di più consulta la pagina www.itismajo.gov.it/ecdl-health

 

Il Patentino della Robotica COMAU permette di ottenere una certificazione riconosciuta a livello internazionale nell'ambito dell’automazione industriale. Il percorso di formazione ha una durata di 100 ore.

Per informazioni contattare il Prof. Giuseppe Minutoli.

Per saperne di più consulta la locandina.


​​

Appunti di viaggio sul progetto "Sicilia 100% antimafia"

Appunti di viaggio sul progetto  
 
Nella vita di insegnante ci sono pochi momenti in cui si è assolutamente certi di aver fatto la cosa giusta. Sul treno di ritorno da Palermo dopo venti ore di viaggio d’andata e altrettante che ci attendono per il rientro c’è il tempo per ripercorrere le tante tappe di questo viaggio, di questo progetto, e sentire viva la sensazione di aver colto nel segno, di aver raccolto più di quanto fosse nelle più rosee previsioni. [continua]
​​​​

MANIFESTI PROGETTO SICILIA 100% ANTIMAFIA

Il progetto Sicilia 100% antimafia è nato dal consiglio di classe della II O che ha costruito, attorno ad un percorso organizzato da Addiopizzo Travel di Palermo, una proposta didattica che ha coinvolto studenti e famiglie. Oltre ad un'attività didattica in classe che ha visto i ragazzi informarsi sul tema delle mafie, dei loro meccanismi di esistenza e di radicamento sul territorio, nel tessuto economico locale e nazionale e nell'amministrazione pubblica, il progetto ha previsto un viaggio a Palermo che ha consentito ai ragazzi di indagare diverse realtà  in un percorso totalmente dedicato all'argomento. Si è snodato fra luoghi più significativi della provincia di Palermo in un percorso di conoscenza e consapevolezza:
  • la sede dell'associazione di Addiopizzo
  • piazza Magione e il quartiere della Kalsa (quartiere in cui sono cresciuti Falcone e Borsellino
  • il negozio di Libera con i prodotti di Libera Terra
  • Corleone e la sede del laboratorio della legalità
  • Trappeto e il Borgo (centro di formazione fondato da Danilo Dolci)
  • azienda agricola Marisco fattoria solciale aderente ad Addiopizzo
  • Capaci luogo della strage che ha visto la morte fra gli altri del giudice Falcone
  • Cinisi: la casa museo di Peppino impastato
  • Cinisi: Radio Cento Passi
  • Palermo: negozio "La coppola storta" aderente alla rete Addiopizzo
  • Palermo: Palazzo di Giustizia e piazza della Memoria
  • Palermo: via D'Amelio luogo della strage in cui è morto fra gli altri il giudice Borsellino​

Manifesto progetto sicilia 100% antimafia 1
Manifesto progetto sicilia 100% antimafia 2
Manifesto progetto sicilia 100% antimafia 3

Portale per la chimica

Portale tematico dedicato alla chimica ed alla educazione scientifica redatto dagli studenti che si ritrovano nel laboratorio di chimica al pomeriggio e che organizzano spettacoli itineranti di magie delle scienze.


Al termine dei lavori tutto il materiale viene pubblicato in rete su questo portale. Nel portale potrete trovare documentazione, immagini e video relativi a centinaia di esperimenti scientifici.... da non perdere!

www.itismajo.gov.it/chimica

Portale per la chimica 
 

Conferenze serali su temi scientifici

SeralMente - Conferenze serali su temi scientifici  

Le conferenze "Seralmente" sono a cura del corso serale dell'ITI Majorana di Grugliasco.

    Prossimi eventi

  • MAR022019
    CARNEVALE
    Inizio: 02/03/2019 0.00
    Fine: 06/03/2019 23:00
    CARNEVALE
    Luogo:
    Inizio: 02/03/2019 0.00
    Fine: 06/03/2019 23:00
    Oggetto: FESTA
    APR182019
    PASQUA
    Inizio: 18/04/2019 0.00
    Fine: 25/04/2019 23:55
    PASQUA
    Luogo:
    Inizio: 18/04/2019 0.00
    Fine: 25/04/2019 23:55
    Oggetto: FESTA
    MAG012019
    F. LAVORATORI
    Inizio: 01/05/2019 0.00
    Fine: 01/05/2019 23:55
    F. LAVORATORI
    Luogo:
    Inizio: 01/05/2019 0.00
    Fine: 01/05/2019 23:55
    Oggetto: FESTA

PON 2014-2020

Fondi strutturali europei PON 2014-20 
 

Amministrazione Trasparente

Albo On Line

Albo On Line

Codice Disciplinare

Calendario scolastico

Calendario scolastico 

Alternanza Scuola Lavoro

Alternanza scuola lavoro 
 

Bisogni Educativi Speciali

Bisogni Educativi Speciali

Formazione Neoassunti​

Auditorium

Auditorium ITI Majorana

L'auditorium di Istituto è dotato di 350 posti e di dotazioni multimediali avanzate. Per prenotazioni verificare il calendario online e contattare l'ufficio tecnico 0114113334 ufftec@itismajo.it
Calendario impegni
Modulo prenotazione.

Audiovisivi e Agorà

Audiovisivi ITI Majorana

Per prenotare l'aula audiovisivi o l'Agorà digitale verifica le prenotazioni online sul sito degli Audiovisivi ed invia una richiesta all'indirizzo e-mail audiovisivi@itismajo.it

​​

Messa a Disposizione

CMessa a Disposizione ​

Programmi e Didattica

Programmi e Didattica 
 

Microsoft Imagine

Microsoft Imagine offre a studenti con competenze di qualsiasi livello gli strumenti, le risorse e l'esperienza necessari per ottimizzare le proprie capacità e utilizzarle correttamente nel mondo del lavoro. Che si tratti di creare un gioco, progettare un'app o avviare un progetto, Microsoft Imagine consente agli studenti di sviluppare le proprie idee e realizzarle con determinazione.

Scarica il Software

Biblioteca

Auditorium ITI Majorana

Lo sportello della biblioteca è aperto nel seguente orario.

Lean Education Network

Lean Education Network 

Associazioni

Dschola

L'Istituto è uno dei centri di eccellenza dell'Associazione Dschola per la diffusione delle tecnologie didattiche nelle scuole del Piemonte.
www.associazionedschola.it
www.dschola.it
blog.dschola.it