Annunci: ERASMUS: il secondo anno del progetto Majorana

Titolo

ERASMUS: il secondo anno del progetto Majorana

Corpo

Anno 2018 ; il nostro istituto ottiene i finanziamenti da parte della Comunità Europea per realizzare il progetto biennale europeo Erasmus+ KA229.

Il progetto, coordinato dalla prof.ssa Danesino, dal titolo “B.E.O.D.  Building Equality Over Diversity (Costruire uguaglianze sulle diversità)  è stato elaborato principalmente per promuovere una maggiore apertura verso altre culture, oltrepassando confini culturali che spesso limitano una reale conoscenza delle diversità di ciascun popolo. Talvolta la differenza è percepita come un limite mentre potrebbe diventare una ricchezza se affrontata con maggiore consapevolezza da parte dei principali attori della formazione scolastica: docenti e studenti. L’obiettivo generale del progetto è consentire ai partecipanti di entrare in contatto con studenti e insegnanti che operano in nazioni diverse dall’Italia allo scopo di condividere stili di vita, formazione culturale e riconoscere nell’altro e nel diverso una risorsa piuttosto che una minaccia.

Il desiderio di consentire ai giovani il contatto con modelli di vita internazionali ha accomunato un gruppo di insegnanti che hanno creduto nel progetto Erasmus+ “B.E.O.D” consentendone la complessa realizzazione.

Il progetto si concluderà ad Aprile 2020 con un evento finale organizzato dal nostro Istituto

I docenti delle scuole partners del progetto locate in Italia, Siviglia (Spagna), Cordova (Spagna), Selkuclu (Turchia), Falticeni (Romania) hanno ideato e condiviso le tematiche trattate in ciascuna mobilità sviluppandole in classe con gli studenti prima della partenza e presentandole nel paese ospitante sottoforma di video, canzoni, presentazioni digitali da cui sono scaturiti momenti di confronto intensi e arricchenti. Partendo da temi come la tolleranza, l’inclusione sociale, l’integrazione sono stati realizzati incontri e dibattiti nei paesi coinvolti (Italia, Spagna, Turchia e Romania) attraverso mobilità in cui a turno hanno partecipato gruppi di studenti iscritti, nel 2018, alla classe 3 A indirizzo informatico.

Per chi volesse approfondire la conoscenza del progetto può andare sul sito: http://www.beod.net/overview/

Di seguito riportiamo i commenti rilasciati da alcuni studenti coinvolti:

M1 ITALY:INCONTRO TRA I PARTNERS

Gennaio 2019: “Che l’avventura abbia inizio!”! Let’s the adventure begin!

“Finalmente i nostri partners sono arrivati in Italia e ci conosciamo. Saranno ospitati nelle nostre famiglie e vivranno con noi per sei giorni. Trascorreremo molte ore insieme cercando di comunicare in una lingua che non è la nostra!! Andremo a visitare posti in linea con il nostro tema: il Politecnico, il Museo dell’auto ma staremo anche a scuola per coinvolgerli nella nostra vita scolastica. “

M2: SPAIN - Siviglia

Febbraio 2019: “Parte il primo gruppo!” UP AND RUNNING

“Arrivati a Siviglia incontriamo i nostri partners. Viaggiare in un paese straniero trasmette sempre emozioni forti: la voglia di avventura e di mettersi in gioco ci accompagna per tutta la settimana. In giro per la città tutti insieme ci fa sentire cittadini del mondo. Condividere spazi comuni come la scuola rende aperte le nostre menti, pronte ad accogliere e trattenere le numerose informazioni trasmesse.”

M3: SELKOUKL-Turchia

Marzo 2019:

“La Turchia è un posto splendido. Le nostre culture sono molto diverse e condividere alcune abitudini diventa a volte difficile. Ma questo viaggio e stare insieme a gente del posto ci ha permesso anche di accettare le diversità, essere tolleranti verso le culture diverse dalla nostra. Ciò che conta è stare insieme e condividere momenti di gioia e di svago.”

 “Tolerance and brotherhood”. Siamo partiti dalla storia del poeta e filosofo persiano Mawlana che sostiene l’importanza della fratellanza per superare ogni barriera culturale. Abbiamo discusso del significato della tolleranza e dell’importanza di viverla.

M4 CORDOVA-SPAGNA

Aprile2019:

 “Solidarietà come responsabilità individuale” il tema di questa mobilità. Scopro come posso aiutare l’ambiente in cui vivo salvaguardandone la sua bellezza e ripettando la sua unicità. Erasmus è crescita, Erasmus è bellezza, Erasmus è gioia, è tristezza, felicità, lacrime, viaggio, sorpresa.”(Alessio)

M5 ROMANIA

Maggio 2019:

 “Trascorrere una settimana in Romania ha permesso un confronto con persone di diversa nazionalità, portatrici di culture straniere, richiedendo un’alta capacità adattiva e tollerante .(Mirko)

Siamo stati ospitati dai nostri coetanei rumeni e con loro abbiamo condiviso 6 giorni di vita quotidiana: ci si svegliava, si andava a scuola, si pranzava e si svolgevano attività sempre tutti insieme. Abbiamo legato tra noi in modo straordinario. Eravamo arrivati in Romania pieni di preconcetti, siamo ripartiti da lì a malincuore perché abbiamo conosciuto persone con una grande ricchezza d’animo.” (Alessandro)

Erasmus, servono solo sette lettere per scrivere questa parola che racchiude in sé un’esperienza al di fuori di ogni aspettativa e l’unico modo per comprenderlo realmente è viverlo (Federico)

                                                                                                          Rossella Capristo

 

 ​

Scadenza

 

Ambito

Generale

Allegati

Elemento creato il 23/11/2019 08:20 da Alberto Elia
Ultima modifica eseguita il 23/11/2019 08:20 da Alberto Elia