Annunci: Stato di emergenza climatica - Green LAB e Green IT

Titolo

Stato di emergenza climatica - Green LAB e Green IT

Corpo

L’Istituto aderisce all’iniziativa di Teachers for Future sullo “stato di emergenza climatica” ed ha una lunga tradizione di iniziative a favore dell’ambiente. Oltre alle numerose iniziative di sensibilizzazione e sperimentazione, l’Istituto, si è dotato in questi ultimi anni esclusivamente computer ed apparati di rete Green IT a basso impatto energetico ed ambientale.

La certificazione Green IT  indica tecnologie informatiche (computer, server, e sistemi connessi come ad esempio monitor, stampanti, dispositivi di archiviazione)  e sistemi di comunicazione efficienti con impatti ambientali limitati nel rispetto delle nostre responsabilità sociali ed etiche. Comprende la sostenibilità ambientale, l'efficienza energetica, il basso costo totale di proprietà delle attrezzature e lo smaltimento.

Gli apparati di rete GREEN IT consentono un risparmio energetico che può arrivare al 60% rispetto ad apparati di rete tradizionali. La potenza del segnale viene regolata in base alla lunghezza della connessione di rete e i circuiti delle porte non collegate vengono spenti. Allo stesso modo la potenza del segnale Wi-Fi si abbassa automaticamente quando i dispositivi connessi sono vicini o quando non c’è traffico di rete riducendo oltre ai consumi anche il livello di interferenze ed emissioni elettromagnetiche.

Intel-nuc-majorana.jpg

Anche i PC più datati dell’Istituto rispondono alle specifiche Green IT o Blue Angel; mentre l’utilizzo più recente di computer All-In-One e di Mini PC Intel NUC ci ha consentito di migliorare ulteriormente il risparmio energetico superando abbondantemente le specifiche dello Standard Green IT.

Per questa invenzione abbiamo creato il neologismo Green LAB, pensato insieme ai colleghi dell'Associazione Dschola. Non è una certificazione ufficiale ma un modo per identificare i laboratori più innovativi del momento: alte prestazioni, basso costo e basso impatto ambientale.

Con gli ultimi acquisti siamo passati da una potenza impegnata di un PC tradizionale di circa 200W (escluso il monitor LCD che consuma circa 60W) a soli 15-20W di un PC NUC realizzando un incredibile risparmio energetico che può arrivare al 90% senza perdere nulla in termini di prestazioni!

Un laboratorio informatico tradizionale (PC Desktop + Monitor) può arrivare a consumare 8-9KW di potenza con 28 postazioni; mentre un “Green LAB”  basato su Mini PC o All-in-One ne consuma al massimo 2. Il risparmio di potenza impegnata, per ogni laboratorio è di circa 6KW (KiloWatt).

200 giorni di scuola x 6 ore al giorno x una differenza di circa 6000W corrispondono annualmente a ben 7200KWh di risparmio per ogni laboratorio che equivalgono a 1500 euro/anno in bolletta e a circa 3000Kg di CO2 non immessi nell’atmosfera.

I laboratori “Green LAB” al Majorana sono ben 5 (sistemi elettronici, tecnologie informatiche, matematica, TPSEE e TPSIT) e quindi il risparmio annuo è di 36000KWh corrispondenti a 7500€ e a 15000 Kg di CO2.

Anche in fase di smaltimento dei PC la differenza di un Green LAB è notevole: si passa da un PC che pesa 20Kg ricco di materiali anche potenzialmente molto inquinanti a Micro PC (come i NUC) che pesano pochi etti. I materiali di costruzione sono tipicamente gli stessi (compresi gli inquinanti) ma il peso e le dimensioni nettamente inferiori riducono ad oltre il 90% l’impatto ambientale nella fase di smaltimento.

Si tratta di un esempio concreto di come la tecnologia ci può aiutare a spendere meno e proteggere l'ambiente senza rinunce.

www.agi.it/cronaca/scuola_emergenza_climatica-5525320/news/2019-05-24

www.associazionedschola.it/greenlab​


 Green IT e Green LAB al Majorana.pdfGreen IT e Green LAB al Majorana.pdf

Scadenza

 

Ambito

Generale

Allegati

Elemento creato il 25/05/2019 09:22 da Webmaster-Z
Ultima modifica eseguita il 25/05/2019 11:18 da Webmaster-Z