Annunci: Il viaggio Majorana nel viaggio dei migranti

Titolo

Il viaggio Majorana  nel viaggio dei migranti

Corpo

Nell’ambito dei percorsi dedicati all’educazione alla cittadinanza e alla legalità sono stati attivati diversi progetti legati alle tematiche migratorie e all’intercultura. La scelta di proporre ai ragazzi attività formative su questi argomenti è nata dalla constatazione della drammatica attualità dei temi in questione e dalla curiosità dei ragazzi in merito alle ripetute e frequenti  notizie di cronaca che facevano riferimento a queste questioni.

Parecchie classi hanno lavorato in parallelo su percorsi dalle diverse impostazioni, ma che perseguivano un unico fine: fornire informazioni corrette, illustrare la realtà, dare la possibilità ai ragazzi di capire e discutere. Percorsi paralleli alla fine si sono intrecciati ed hanno dato esiti insperati.

Un progetto è  stato ideato per tre classi (2A, 2H e 3Ainf.) e si è sviluppato a livello interdisciplinare prevedendo l’intervento dei proff. D’Orta, Caucino e Celebrano. Ciascuno dei docenti è intervenuto presentando aspetti della tematica secondo  prospettive differenti legate al proprio specifico ambito di competenza: si è perciò parlato di migrazioni secondo una dimensione socio- geografica,  letteraria e giuridica. Il percorso si è articolato con  momenti di lezione frontale  e  di didattica laboratoriale e, a conclusione del medesimo, i ragazzi hanno potuto assistere alla testimonianza diretta di un migrante che ha raccontato loro la sua esperienza personale e le cause che lo hanno indotto a lasciare il suo paese.

La testimonianza è stato un  momento  di forte  impatto emotivo e più di ogni altro  è  servito ad avvicinare i ragazzi ad una realtà di cui essi sentono parlare quotidianamente ma  di cui hanno colto l’effettiva, concreta tragicità solo attraverso il racconto di chi ha vissuto sulla sua pelle questa esperienza.

Parallelamente i proff. Bertolino e Elia hanno lavorato con la 2N proponendo un lungo percorso fatto di attività pratiche e di immedesimazione, attivando poi un insieme di azioni che hanno

previsto tre interventi in classe di educatori e testimoni della onlus Viaggi solidali che si sono conclusi con una passeggiata a Porta Palazzo nel cuore della Torino dei migranti, con un tour guidato da una nuova cittadina di origini marocchine. Durante quest’ultima uscita vi è stata l’opportunità di far conoscere anche le attività della ufficio migranti della Caritas con una visita guidata in loco.

Il lavoro parallelo di questi docenti ha portato al coinvolgimento di qualche altra classe (2D e 2I) ed è sfociato nell’organizzazione di un’intera giornata tematica, il 25 marzo, in cui sono alternati diversi relatori. Nuovamente molto sentita è stata l’esperienza della testimonianza diretta, anche data la giovane età del migrante che ha proposto la sua storia di vita.

Anche le classi di triennio (3c ele, 3a bio, 4a bio, 4c ele, 4a aut, 4b aut) sono state sollecite da attività proposte dalle proff. De Sanso e Salvadori.  Il 6 aprile vi è stato un momento formativo che ha coinvolto due associazioni:

-          Refugees Welcome Italia Onlus che nasce grazie all’impegno di un gruppo di professionisti con competenze multidisciplinari ed esperienza nel campo delle politiche dell’accoglienza e dell’inclusione sociale e che promuove l’ospitalità in famiglia per facilitare l’inclusione sociale dei rifugiati nel nostro Paese;

-          Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione che è nata dall’intenzione di condividere la normativa nascente in tema d’immigrazione da un gruppo di avvocati, giuristi e studiosi, ed ha, nel tempo, contribuito con suoi documenti all’elaborazione dei testi normativi statali e comunitari in materia di immigrazione, asilo e cittadinanza.

Quella stessa mattina i ragazzi hanno avuto l’occasione di ascoltare un ragazzo ivoriano che ha condiviso la dura storia di fuga dal suo paese verso un futuro di libertà e la 4a bio ha condiviso con i compagni la partecipazione ad un progetto internazionale sulle migrazioni.

Infine il 2 maggio l’Istituto ha preso parte all'iniziativa nazionale "Scuole in piazza x la pace e la solidarietà". Le docenti Dematteis, Desanso e Salvadori hanno raccolto  vari progetti e le iniziative svolte sulla tematica durante l’anno ed hanno dato vita ad un evento composito. La mattinata si è aperta con uno spettacolo di teatro delle ombre, che ha permesso di fare memoria della Shoah attraverso il racconto della storia di una famiglia ebrea. Gli studenti di 2H e 3C ele sono saliti sul palco per leggere le poesie " Mare Nostrum" di Erri De Luca e "Itaca" di Costantino Kavafis. E’ stata poi condivisa la storia di Nicolò Govoni, un ragazzo di 26 anni che ha aperto la prima scuola per bambini rifugiati nell'isola greca di Samos. Il video "Choose your future" è stato l'occasione per riflettere sui valori che guidano le nostre scelte. Le voci e gli strumenti di studenti e docenti della Majo Band attraverso la musica ci hanno fatto volare alto su sogni di pace e bellezza. In chiusura gli studenti della 4Abio hanno presentato il lavoro sui migranti, preparato per il soggiorno in Polonia, e hanno coinvolto tutti gli studenti presenti con un gioco di ruolo che ha permesso loro di calare la propria vita nei panni di un’altra persona.

Complessivamente i riscontri sono stati decisamente numerosi e positivi sia da parte dei ragazzi, che hanno manifestato attenzione e spirito critico nei confronti delle tematiche proposte, sia da parte dei docenti che, nel rispetto delle loro specificità,  hanno collaborato per la crescita dell’informazione e della consapevolezza degli studenti.

                                                                                                                                                   Elena Celebrano, Chiara Dematteis, Anna Desanso, Alberto Elia ​

Scadenza

 

Ambito

Newsletter

Allegati

Elemento creato il 09/05/2019 23:41 da Alberto Elia
Ultima modifica eseguita il 09/05/2019 23:41 da Alberto Elia