Annunci: PON Musei Reali 2018

Titolo

PON Musei Reali 2018

Corpo

Il PON Musei Reali ha come titolo “Inquadra l’arte - Just frame it!” ed il suo scopo è valorizzare il patrimonio culturale del nostro territorio.

Il progetto coinvolge tre istituti scolastici: il Liceo Giordano Bruno, l’istituto Bosso-Monti e il nostro. Nella rete che ha promosso l’attività troviamo anche i Musei Reali stessi, l’Associazione Guide Interpreti Accompagnatori Turistici Piemonte, la città di Torino, il comune di Grugliasco.

I moduli del PON si articolano fondamentalmente su tre assi: linguistico, turistico e digitale. Naturalmente il contributo del Majorana si focalizza sull’area digitale.

Stiamo lavorando su alcuni moduli che si svilupperanno su due anni: il primo modulo riguarda la progettazione di una base dati corredata da una web application che consentirà ai visitatori di preparare le proprie visite consapevolmente, il lavoro è seguito dalla professoressa Ajme e dal professor Maida; il secondo e terzo modulo riguardano la creazione di giochi digitali che aiutino i più giovani ad avvicinarsi al patrimonio culturale raccolto nei Musei Reali, gli insegnanti coinvolti sono il professor Sanpietro, la professoressa Abele e il sottoscritto, Marcello Bozzi.

I due moduli riguardanti i giochi digitali si chiamano: Gioca Reale e Storydoing Reale. L’idea del primo modulo è quella di creare videogames che siano divertenti e che in qualche modo facciamo conoscere i Musei e ciò che offrono, mentre il secondo modulo richiede la creazione di una piattaforma ludica digitale che consenta ai giocatori di vivere una storia intervenendo con le proprie scelte sul suo svolgimento.

Per realizzare i prototipi abbiamo pensato di coinvolgere le classi quarte nella produzione di videogiochi usando lo strumento Unity 3D, mentre per lo storytelling digitale abbiamo pensato di coinvolgere le classi terze optando per uno strumento ben consolidato che non richiede necessariamente competenze di programmazione ovvero la versione “educational” del gioco bestseller “Minecraft”.

I corsi si svolgono il mercoledì pomeriggio e coinvolgono circa una quarantina di allievi.

Il modulo Gioca Reale ha visto una prima parte teorica e formativa che ha richiesto l’impegno dei partecipanti nell’apprendere un nuovo ambiente di programmazione, nonostante la difficoltà dell’acquisizione di nuove competenze complesse un gruppetto di valorosi prosegue con impegno. Speriamo di produrre i primi prototipi entro la fine dell’anno scolastico: la nostra sfida è quella di creare un artefatto digitale, che coinvolga i giovani, soddisfi il Museo ed allo stesso tempo sia fattibile dai nostri allievi principianti. Per rendere interessante  il lavoro abbiamo pensato di organizzare la produzione come una gara nella quale vari team competono e collaborano nel realizzare prototipi distinti. L’idea è quella di riprodurre in casa le dinamiche di un “hackaton”, modalità di lavoro creativo che è molto apprezzata nell’industria del digitale.

 

Il modulo Storydoing Reale ha avuto una dinamica differente perché i partecipanti hanno dimostrato una competenza di altissimo livello rispetto la piattaforma Minecraft. Il lavoro del docente Esperto e del docente Tutor è stato quello di ispirare e facilitare il lavoro di squadra. La partecipazione alle lezioni è assidua ed entusiasta. Al momento il gruppo sta costruendo in modalità cooperativa una copia in scala del Palazzo Reale di Torino utilizzando i blocchi messi a disposizione da Minecraft. Nelle prossime lezioni integreremo le dinamiche di storytelling che gli allievi hanno già dimostrato di saper adoperare con dimestichezza.

Se siete curiosi, passate a trovarci un mercoledì pomeriggio saremo felici di mostrarvi le nostre creazioni.

                                                                                              Marcello Bozzi

 ​

Scadenza

 

Ambito

Newsletter

Allegati

Elemento creato il 26/02/2019 22:27 da Alberto Elia
Ultima modifica eseguita il 28/02/2019 16:43 da Alberto Elia