Annunci: Alternanza scuola-lavoro

Titolo

Alternanza scuola-lavoro

Corpo

Tra vecchi e nuovi percorsi ….

A tre anni dall’entrata in vigore della Legge 107, che introduceva l’obbligo per ogni studente di svolgere un numero stabilito di ore di alternanza scuola lavoro nel corso del triennio, la Legge di Bilancio 2019 ne cambia l’impianto. Infatti, nell’art. 57 – razionalizzazione della spesa – si riducono di molto le ore obbligatorie (per gli Istituti Tecnici si passa da 400 a 150 ore) e si riduce di oltre la metà il relativo finanziamento alle scuole. Non si chiamerà più alternanza scuola-lavoro, ma “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”.

Il ministro Bussetti ha rilasciato molte interviste in proposito negli ultimi due mesi, affermando che i nuovi percorsi saranno «spazi innovativi e non convenzionali per “fare scuola”, occasioni per sviluppare e acquisire competenze sul campo, per comprendere i meccanismi del mondo del lavoro, spesso completamente estraneo ai ragazzi, per orientarsi nel futuro con consapevolezza e spirito critico. Saranno percorsi dove i nostri giovani potranno misurarsi con sé stessi, in un contesto diverso da quello dell’aula. Le scuole avranno più autonomia nella definizione dei progetti, per andare incontro alle esigenze dei giovani e per trovare rispondenza con i territori di riferimento. » E risponde, a chi lo accusa di aver ridotto in modo eccessivo le ore e i finanziamenti, che «nulla vieta che le scuole possano svolgere più ore del minimo indicato e potranno accedere ad altri finanziamenti come quelli PON. »

In attesa di conoscere il testo definitivo della Legge di Bilancio (già c’è stata una modifica per gli Istituti Professionali: dalla proposta iniziale di riduzione a 180 ore si è passati a 210 ore), nelle scuole i cambiamenti annunciati hanno sortito effetti diversi: c’è chi ha prontamente annullato molte delle attività che aveva messo in cantiere in questi tre anni, con spirito di restaurazione e di autoreferenzialità, chiudendo così le porte a quelle che considera ingerenze dall’esterno. Altre scuole, al contrario, continuano a operare nella direzione di offrire agli studenti i percorsi di aSL di qualità che hanno costruito in questi anni, chiedendosi, però, come potranno essere mantenuti in futuro a fronte dei tagli economici annunciati.

E al Majorana?

La nostra scuola ha una tradizione pluridecennale di contatti con enti e aziende del territorio, volti a far conoscere agli studenti il mondo del lavoro attraverso stage e progetti di collaborazione. In questi anni si è anche sempre cercato far acquisire agli studenti competenze trasversali e di cittadinanza. Infatti, sono stati organizzati seminari e workshop con esperti esterni (non vogliamo essere autoreferenziali, ben vengano interventi esterni, purché siano di qualità), abbiamo aderito a proposte progettuali provenienti sia da aziende che da associazioni, industriali e di volontariato. L’obiettivo è sempre stato quello di mettere in contatto gli studenti con varie realtà per permettere loro non solo di conoscere differenti ambiti, modalità di interazione e lavoro rispetto a quanto fatto normalmente a scuola, ma anche di far emergere i loro “talenti” (e questo termine lo ritroviamo ripetuto più volte nei progetti ai quali aderiamo).

Nel riquadro sono presentate le attività previste per quest’anno ad oggi. L’elenco di quanto fatto in passato e di quanto si vuol fare ora e in futuro sarebbe troppo lungo. Chi desidera approfondire può far riferimento al PTOF e al sito www.itismajo.it/scuolalavoro. Inoltre, può dare un’occhiata all’elenco dei tirocini e delle esperienze svolti negli ultimi due anni registrati su Scuola&Territorio di Spaggiari, dove sono memorizzati anche i dati delle decine di aziende e enti (ad oggi sono circa 275) con le quali abbiamo collaborato in questi ultimi anni.

Già, perché per poter gestire in modo ordinato e trasparente la quantità di ore di asl che svolgono gli studenti, la scuola ha acquisito due anni fa l’applicazione dedicata di Spaggiari, integrata con il registro elettronico, che ha permesso una gestione migliore sia della documentazione da produrre, sia della condivisione dei dati tra docenti, segreteria e studenti. Infatti, ogni studente ha un suo curriculum in cui sono registrate tutte le attività di alternanza svolte, con le relative ore, e le competenze acquisite.

Quest’anno ci siamo proposti di gestire meglio la documentazione dei progetti di asl, inserendoli su Scuola&Territorio nell’apposita sezione e associando ad essi le competenze che dovrebbero acquisire gli studenti che vi partecipano. Quest’ultimo punto è legato alla valutazione dell’attività di asl svolta e qui siamo ancora in una fase iniziale. Manca un sistema condiviso di valutazione delle prestazioni degli studenti coinvolti nelle attività di aSL. Nelle disposizioni di legge si rimanda al Consiglio di Classe, ma ci vogliono strumenti diversi da quelli tradizionali (verifica scritta, interrogazione, ecc.) per valutare esperienze di questo tipo, nelle quali si deve tener conto anche del giudizio espresso da una componente esterna alla scuola.

Al Majorana ci siamo anche strutturati dal punto di vista dell’organizzazione, infatti la complessa natura dell’asl richiede un gruppo di lavoro di riferimento a livello di istituto e un referente per ogni Consiglio di Classe, dal momento che è proprio in carico al CdC la gestione dei percorsi di aSL per gli studenti della classe. Dall’anno scorso questo ruolo è assegnato al Coordinatore di Classe:

L’Esame di Stato

Nel decreto “mille proroghe” approvato nel settembre scorso, si ripete anche quest’anno il rinvio al prossimo anno scolastico dell’obbligo di aver raggiunto il minimo di ore di aSL per l’ammissione all’esame. Resta confermato, però, che gli studenti dovranno iniziare il colloquio orale esponendo l’esperienza di aSL svolta con una breve relazione o un elaborato multimediale, come conferma il decreto ministeriale per l’Esame di Maturità 2019.

Elena Baldino​​​

Scadenza

 

Ambito

Newsletter

Allegati

Elemento creato il 07/01/2019 16:21 da Alberto Elia
Ultima modifica eseguita il 07/01/2019 16:21 da Alberto Elia